Torna alla lista

Chiesa Maria SS. delle Grazie

SP68 Presa Piedimonte etneo


Costruita nel 1846 ed ampliata nel 1873 con l’aggiunta delle due ali laterali assunse l’aspetto odierno ricalcando lo stile neo-classico nell’architettura e negli ornamenti. Il prospetto in pietra bianca è esaltato dal campanile centrale a due ordini.

Divenuta parrocchia autonoma nel 1922, al suo interno si conserva il simulacro ottocentesco della patrona Maria SS. delle Grazie molto venerato nella borgata.

Il culto mariano, infatti, è abbastanza sentito tra gli abitanti che la seconda domenica di agosto di ogni anno organizzano solenni festeggiamenti.

Durante i giorni di preparazione, tradizione vuole che si tengano delle celebrazioni eucaristiche nelle principali piazze del borgo (piazza Giovanni XXIII, piazza Aldo Moro, Cimitero) ed una vendita all’incanto di prodotti della natura offerti alla Madonna.